Venerdì…

venerdi

Ci siamo, finalmente è venerdì!!!! l’ultimo giorno di lavoro per moltissimi di noi.

La giornata la si affronta con uno spirito diverso, più leggero, pieno di promesse e aspettative per il week end che si affaccia alla porta. Dai, facciamo passare nel miglior modo possibile questa ultima giornata di lavoro, evadiamo le pratiche sulla scrivania, evitiamo di litigare con il collega che ci lavora a fianco, giochiamo all’uomo invisibile quando il capo si avvicina così magari non ci chiede di quel progetto che latita sul  tavolo e possiamo passare un fine settimana di completo relax.

 Sabato faccio quello che voglio e con i miei tempi…evvai!

Questo sabato poi, voglio uscire con la mia amica, è un sacco che non ci vediamo e sento proprio il desiderio di passare un po’ di tempo con lei.

Il programma è cena e cinema!

Ok, organizziamoci:  sveglia alle 7.00 colazione per tutti, esco per portare i bimbi a scuola… libera! Alle 8,30  parrucchiere, tinta e piega, poi passo a farmi fare le unghie, ho delle mani che manco il muratore che è venuto a sistemarmi il muretto del giardino…

Finito, devo andare a fare la spesa, ho promesso alla mia dolce metà di preparargli il salmone in crosta che gli piace tanto, povera stella, ha acconsentito di stare con i bimbi stasera, vuoi non accontentarlo???

 La pescheria è dall’altra parte della città, perderò un’ora in più ma a questo punto, mi conosco, se non lo accontentassi uscirei con i sensi di colpa (ma perchè??????? i figli sono anche suoi e lui quando esce con gli amici non pensa di lasciarmi la cena pronta o i bimbi preparati per la nanna!!! Esce perchè, santo cielo, se lo merita dopo una settimana di lavoro!).

Comunque dopo la spesa  mi fiondo a casa e comincio a preparare il pranzo, una cosa veloce: pasta al pomodoro e salumi, devo preparare il pesce per lui e qualcosa per i bambini che il pesce non lo mangiano… sono abbastanza tranquilla, passa lui a prendere i bambini a scuola.

Driiiin…. scusa cara, un imprevisto sul lavoro, non posso muovermi, passi tu a scuola? Tanto sei a casa oggi. Grazie.

Certo che passo io, cosa vuoi che li lasci lì!!!!! (*°%&///**#]@)

Preparo la tavola alla velocità della luce, mi infilo le scarpe e senza un’occhiata allo specchio mi scaravento in mezzo al traffico delle 12,30. Per fortuna c’è lo specchietto in macchina , ho un occhio che sembro un panda, tritando la cipolla per il soffritto mi sono sfregata gli occhi e il mascara è colato!

Ciao bambini, ciao mamme, ciao maestra a lunedì.

Strada a ritroso, pentola sul fuoco, ciao sono tornato!!! Pranzo, bimbi che litigano a tavola, che compiti avete? Mamma mi aiuti con la ricerca? Mamma ti ricordi che la maglietta della squadra era rotta? l’hai aggiustata? Abbiamo la partita domani! Ah, ok dopo te l’aggiusto.

Pranzo finito, scusa cara ho avuto una mattinata infernale, ti spiace se non ti aiuto a sparecchiare? mi butto mezz’oretta sul divano.

Noooooooooo, non mi dispiace (sottotitoli: *!!@###%$*)

Metto a posto la cucina… la mezz’oretta sul divano è passata da mezz’ora e si sente distintamente il russare proveniente dal salotto.

Compiti fatti, liti sedate, maglietta aggiustata, sacche per la piscina pronte, tavola apparecchiata microonde pronto.

Amore, guarda che i ragazzi devono andare in piscina!

Lui, simile ad un orso che si sveglia dal suo letargo: -Ah, è già ora? Devo essermi addormentato, non me ne sono accorto.-

IO SI’!!!

Fuori, fuori, fuori…. sono sola!

Finalmente posso dedicare del tempo a me, un bel bagno rilassante? Guardo l’orologio: le 6:00! No,  doccia veloce, crema, trucco scelta del vestito pregustandomi l’ora della cena e le chiacchiere con la mia amica e poi ho proprio voglia di vedere quel film, tutte le persone che me ne hanno parlato mi hanno detto che ne vale la pena.

Ricerca dei collant, neri mi servono… questi sono rotti, questi rovinati.. si questi possono andare.

Drinnnn! Con una gamba infilata nei collant e una mano avvolta negli stessi, inciampando nelle scarpe arrivo al cellulare… Evelin, la mia amica.

-Ciao, sono in ritardo? No, avevamo detto alle 8.00, tranquilla arrivo in tem…

-No, no non ti chiamo per questo scusa, ma mi sono piombate in casa le mie sorelle, non mi ricordavo che dovessero venire, cosa faccio le mando via? Sai che musi devo sopportare dopo!!!! Pensa che sto correndo da stamattina come una matta.

-Ok va bene facciamo un’altra volta. –

So benissimo che è delusa e incazzata quanto me.

-Ciao mamma siamo a casa.-

-Ciao, sei ancora qui, ma non dovevi uscire?-

AIUTATEMI!!!!!!! QUANTO MANCA A LUNEDI’……

 

 

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “Venerdì…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...