Meravigliosa creatura

In questo post parlo di donne, e non solo.

Mi appresto a scrivere questo post guardando in tv un programma di approfondimento. Le notizie si susseguono veloci. Mi ricordano che domani è la festa della Donna e poi di seguito si parla di femminicidi.

Ora, siamo d’accordo tutti che i matti sono fuori e ce ne sono tanti… Ma porco cane! Chiedo scusa ai cani……… la riflessione mi viene da dentro: i violenti sono quasi sempre uomini di 40/50 anni.

Il lavoro va fatto a monte. Cosa hanno imparato questi uomini dalle loro famiglie? Non voglio generalizzare, sicuramente non c’entra solo la famiglia, le frequentazioni e la cerchia di amici possono contribuire ma si sa che solitamente sono i comportamenti ripetuti che creano un’abitudine, è il modo in cui vedi come si trattano le persone che da piccolo ti convincono che quella sia la normalità.

Siamo ancora in balia delle tradizioni dove l’uomo comandava e aveva diritto di decisione su tutto e la donna era relegata al ruolo SECONDARIO???? di regina del focolare e servente (per non dire cameriera) al servizio dei membri della sua famiglia!?!?!?!?!?!

Io sono stata fortunata, sono cresciuta in una famiglia dove sì, mio padre decideva con la tendenza del cavernicolo che dice taci donna, io sono l’UOMO e decido io. Ma da contraltare c’era mia madre, indomita donna che ha, giustamente, una grande considerazione di se come persona. La considerazione come persona l’ho presa da lei e ho sempre pensato che siamo persone prima di tutto e il genere sessuale non deve differenziare né il potere decisionale, nè lavori, mestieri ruoli o dignità.

mimosa-2970960_1920

Detto questo, celebriamo pure la festa della donna, e poi anche la festa dell’uomo però! Sarebbe meglio celebrare la festa delle PERSONE, senza distinzione di genere. Festeggiamo le persone, le persone che rispettano gli altri e le scelte altrui, che rispettano i bambini e i più deboli.

people-3203221_1920

Se infine, qualcuno volesse fare un regalino alla sua donna preferita.. date un’occhiata al mio shop cliccando qui. 😉

TANTI AUGURI DONNE!!!

Annunci

SCARPINE NEONATO GRIGIE CON ROSELLINE – USCIAMO DAL NIDO –

Buongiorno, oggi è il primo febbraio. Febbraio è il mio mese, il mese in cui sono nata, il mese in cui per così dire sono uscita dal nido.

Ho partecipato in questi giorni ad un contest fotografico dove mi è stato chiesto di dare un colore a febbraio. Mi è subito balenato in mente l’azzurro acquamarina.

Per acquisti dai un’occhiata qui al nostro shop.

Delicatissima e indefinita tonalità d azzurro che a me evoca una cosa ancora ben delineata ma pregna di promesse che puoi leggere nelle sue sfumature.

 

Il cielo della mattina presto con il suo colore lattiginoso ma che se guardi attentamente ha con se una traccia di azzurro che annuncia il cambio di stagione che arriverà tra breve.

swan-chicks-2357844_1920 (1)

Il colore degli uccellini appena nati, con la loro peluria morbida grigio polvere, che si affacciano dal loro nido curiosi di vedere il mondo intorno a loro.

Queste scarpine, fatte in un tessuto morbido di lana grigio melange, mi hanno fatto pensare proprio ad un uccellino piccolo e tenero, voglioso di uscire dal nido per esplorare il mondo, ornato da fiorellini rosa come si fosse vestito a festa pronto a spiccare il volo.

scarpine neonato grigie con rose (2)Per acquisti dai un’occhiata qui al nostro shop.

FASCE PER CAPELLI FATTE A MANO -TANTE, TANTE COSE DA FARE –

Le fasce per capelli handmade by Modello Unico, oltre il confezionamento cosa c’è dietro?

Oggi al via la sessione fotografica per gli articoli Modello Unico, ovviamente, rigorosamente e forzatamente home made.

Ma prima facciamo un passo indietro. Abbiamo cominciato questa primavera a confezionare le fasce per capelli, dapprima sottili, giusto un filo colorato tra e capelli e via via, su richiesta, sempre più alte per farle diventare un vero e proprio accessorio moda.

download

Il grosso problema è stato, fin dall’inizio , come presentarle. Abbiamo provato in vari modi ma nessuno ci soddisfaceva fino in fondo.

Così ci siamo armati di pazienza e abbiamo cominciato a cercare su internet delle teste con sembianze femminili per valorizzarle al meglio. Dopo aver provato diverse parole chiave finalmente abbiamo trovato ciò che cercavamo con un giusto compromesso qualità prezzo.

Non volevamo le teste per parrucchieri, quelle rosa con occhi e bocca truccati che sembrano uscite da “Carrie la bambola assassina” e che ci fanno venire in mente il piccolo attore del film “Il sesto senso” quando piangendo dice: -Vedo la gente morta!!!!- PAAAAAURAAAA……..

Abbiamo optato per qualcosa di molto neutro, lo volevamo leggermente più artistico ma ahimè, il nostro budget non lo permetteva 😛

Ora iniziamo con le fotografie! Yuppy!

21230954_1960531123963569_1696441334385224359_n

Prima vediamo che sfondo si addice, meglio chiaro o scuro? Chiaro.

Montiamo il fondale, lo so vi farò ridere ma non abbiamo trovato di meglio che mettere 2 sedie sul tavolo e appoggiare allo schienale un lenzuolo bianco e poi, forza… metti una fascia, fotografa, almeno 2 foto per modello ed essere sicuri di averne almeno una giusta, e poi metti fotografa e togli, metti fotografa e togli, così per almeno 20 modelli.

Fase successiva: guardiamo le fotografie una ad una e regoliamo luminosità e contrasto, tagliamo i bordi , ridimensioniamo, salviamo, facciamo dei collages, prepariamo il post per instagram ed infine, ora, scriviamo l’articolo per il blog.

Anche questo deve fare chi crea….

21150225_1960532713963410_4575737097943836480_n

Dal diario di una creativa.

Per info e acquisti contattaci, ti risponderemo entro brevissimo tempo!

Shop: ModelloUnico

FASHION REVOLUTION!!!! Ci hai mai pensato? Cambiare si può!

Ci avete mai pensato? Confesso che anch’io qualche volta mi sono lasciata allettare dal prezzo conveniente e non ho pensato a quello che può esserci dietro ad un articolo a basso costo oltre il materiale scadente e la poca cura dei dettagli.

Non voglio fare una sviolinata sui miei articoli, il mio vuole essere solo  invito a riflettere.

Un articolo handmade oltre che ad essere creato con la massima cura nei dettagli e con ottimi materiali, è creato da persone felici del loro lavoro e con tempi compatibili con una vita serena.

Il cambiamento avviene lentamente ma con costanza, meglio un articolo in meno ma ben fatto ed eticamente sostenibile piuttosto di due a basso prezzo dei quali non si conosce la provenienza e le condizioni dei lavoratori.

Infine, non stupitevi del prezzo quando acquistate handmade, guardate bene e sprecate 1 minuto per fare a mente il conto del tempo che impieghereste per fare la stessa cosa ed ora si, stupitevi pure di quanto costi poco un lavoro così accurato.

3bcd23e160189779796d2b6277375e48
fonte Pinterest

Il cambiamento è possibile e deve partire da ognuno di noi.

Non è possibile cambiare in un secondo ma con costanza si può……e vuoi mettere la soddisfazione di avere un oggetto creato in un unico esemplare, oppure in un numero di esemplari limitato?

E’ come possedere un’opera d’arte, non pensi anche tu?